domenica 28 ottobre 2007

i quattro lunghi mesi di françois

mettiamo una domenica plumbea parigina, senza tener conto che tutte le giornate a parigi sono plumbee e che, a differenza di altri posti, la luce in questa città si accende la notte, raggi di vita che illuminano strade e metrò, imponenti monumenti che lasciano senza parole, indescrivibili inni alla grandezza degli uomini che vi sono passati.
dicevo, quindi, mettiamo una domenica a pranzo in una casa di parigi, dove il pavimento scricchiola ad ogni passo per ricordarti dove sei, dove aprendo per un attimo la finestra il freddo entra anche dentro di te. ecco, di questo volevo parlare, l'entrare dentro, voglio dimostrare tutta la mia solidarietà a tal françois.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

vive la france..

Corinne ha detto...

Good post.