venerdì 10 ottobre 2008

una chitarra da portar via

esiste il sole anche a berlino, è un piaere scoprirlo mentre hai la sensazione del calore sulla faccia. esistono anche e soprattutto dei momenti nei quali, come un fiume inarrestabile, le emozioni ti saltano fuori dalla bocca, dal naso dagli occhi e dalla pelle. è un piacere svegliarsi la mattina e sinteirsi dire che iil cuore batte piano, lentamente e differentemente dal solito, dalle mattine nelle quali aprivi gli occhi ed un tamburo minimal ti batteva nel petto, gli occhi sbarrati e le mani mai ferme, il sangue come una perrier ora è divenuto champagne, non tante bollicine, ma una sola ed elegante, parte dal fondo dell'anima e si dissolve in un sorriso nel momento in cui comincia il giorno.

5 commenti:

bernocchio ha detto...

citarra o chitarra?????carzale.....

ernesto ha detto...

mi piacerebbe pensare che in quello che scrivi ci sia dietro un pensiero vero,profondo.Diciamo che mi piace immaginarlo....

Anonimo ha detto...

era chitarra.. a.d.

pdl ha detto...

cool mate!

sg ha detto...

mi manchi già da portare via